GameFi: Guadagnare criptovalute giocando è possibile?

Tutti parlano di questo nuovo trend chiamato GameFi che sta prendendo rapidamente il controllo dell’industria tradizionale del gioco. Si tratta di una fusione tra le parole Game (gioco) e Finance (finanza). Di cosa si tratta precisamente, ma soprattutto, è davvero possibile guadagnare giocando?

Cos’è il GameFi?

GameFi mescola tecnologia blockchain, gaming ed NFT. Sono dei giochi play-to-earn che offrono la possibilità di guadagnare giocando. Guadagnare giocando sembra un sogno? Grazie alla blockchain e alla nuova struttura play-to-earn dei videogiochi potrebbe non esserlo.

Questi “nuovi” videogiochi non sono in realtà così nuovi! Verso gli inizi dell’ultimo secolo alcuni giochi davano sia la possibilità di scambiare oggetti che quella di scambiarli contro soldi reali. Questo sistema comportava un principale rischio: gli oggetti non erano realmente “posseduti” dai giocatori. Se il videogioco chiudeva i server tutti i progressi andavano perduti. La blockchain e più in particolare gli NFT risolvono questi problemi. 

I videogiochi che fanno parte del GameFi sono costruiti su tecnologia blockchain, consentendo ai giocatori di essere gli unici proprietari degli elementi virtuali di un gioco. Il punto di rottura rispetto ai giochi tradizionali è che i giocatori possono trasferire gli elementi di gioco fuori dal gioco stesso. Gli oggetti possono essere scambiati dai giocatori nei marketplace NFT e gli eventuali guadagni possono essere trasferiti tramite blockchain sotto forma di criptovaluta negli appositi wallet.

I giocatori guadagnano criptovalute salendo di livello nel gioco, completando alcuni obiettivi o combattendo ad esempio contro altri giocatori.

Videogiochi come Decentraland o Axie infiniti danno la possibilità ai giocatori di giocare, ottenere oggetti, creare asset e scambiarli contro criptovalute o altri NFT.

LEGGERE ANCHE:  Ethereum: La regina della DeFi

Come iniziare a giocare e quali vantaggi

– creare un wallet crypto: a seconda del gioco bisogna creare un wallet compatibile, potrebbe succedere di dover creare più wallet e connettersi a più blockchain.

– collegare il wallet al gioco: assicurati di collegarti al wallet ufficiale, evitando tentativi di copie false.

– verificare i requisiti di gioco: molti giochi richiedono l’acquisto iniziale di NFT o dei loro token per poter iniziare a giocare.

I giocatori possono mettere “in gioco”  le proprie risorse per guadagnare interessi e altri premi oppure addirittura collaterizzare le proprie risorse per richiedere prestiti.

Contrariamente ai giochi tradizionali che sono centralizzati, il GameFi introduce la possibilità ai giocatori stessi di avere del potere decisionale. Alcuni giochi permettono infatti ai giocatori di votare sui futuri aggiornamenti e sviluppi del gioco in questione dandogli potere di voto. Chiaramente per avere questa possibilità è necessario possedere i token di gioco e spesso la quantità di token posseduta sarà proporzionale al potere di voto.

Conclusioni

Sin dalla nascita di Bitcoin in molti hanno tentato con semplici giochi che offrivano ricompense in BTC. Nonostante alcuni di questi giochi esistano ancora, con la nascita degli smart contract e di Ethereum il modo di giocare si è sicuramente evoluto offrendo esperienze più complete.

Il GameFi combina in modo incredibile il meglio di due mondi: la finanza e il gaming. L’aspetto probabilmente più entusiasmante è il fatto che permetta di guadagnare asset digitali che possono essere convertiti in denaro reale. La community di giocatori si sta rapidamente espandendo e coinvolge ad oggi giocatori da qualsiasi continente.

Prevedo un futuro decentralizzato sono quindi certo che il futuro del gaming appartiene al GameFi!

LEGGERE ANCHE:  Crypto Gratis Senza Deposito: La Guida Completa per Ottenere Criptovalute senza Rischio Finanziario

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *